venerdì 29 marzo 2013

Etiquette & Espionage - Gail Carriger

Titolo: Etiquette & Espionage
Autore: Gail Carriger
Pagine: 312
Goodreads

Voto: 


L'impero La Carriger colpisce ancora! 

Io amo amo amo amo questa donna! E la amo perché i suoi libri sono davvero unici.. Ci ho riflettuto un po' e nella mia carriera di lettrice, non mi sembra di averne incontrati di simili.. Tanto di cappello, Miss Carriger! *_*
Pronti a farvi trasportare nello strambo ma incantevole universo steampunk inventato dalla Carriger? Tenetevi forte, ne vedremo delle belle! :D
Ci troviamo nello stesso periodo in cui è ambientato "Souless", la Londra vittoriana; anzi, ad essere più precisi, si svolge poco prima e troviamo Genevieve Lefoux bambina e un Professor Niall davvero professore.. :D (Niente paura se non avete letto la serie "The parasol protectorate", la Carriger usa alcuni elementi e personaggi già visti, ma la storia è completamente separata!).
Sophronia (sembra impossibile, ma ho trovato questo nome anche in una lettura parallela, "L'evoluzione di Calpurnia"!), indisciplinata e poco a modo, viene mandata alla "Mademoiselle Geraldine's Finishing*** Academy for Young Ladies of Quality" per imparare le buone maniere e come essere una vera signorina.
Inutile dirvi di come questa accademia sia tutto furoché normale, visto che è protagonista di un romanzo della Carriger.. :D
Per prima cosa, è una specie di dirigibile che viaggia nell'etere (Tanto caro anche ad Alexia Tarabotti..); seconda cosa, oltre alle buone maniere, vengono insegnate le tecniche di spionaggio, omicidio, diversivi.. Ovviamente nel modo più elegante possibile!
Abbiamo un'eroina che ricorda per certi versi la nostra cara Alexia versione giovane (e meno italiana! :DD), una migliore amica che ricorda davvero Ivy e situazioni paradossali e fenomenali che sono tutte da scoprire.
La Carriger, oltre ad un'incredibile fantasia, possiede il dono di trasformare tutto ciò che scrive in un racconto piacevole e scanzonatorio. A volte è davvero difficile prenderla sul serio, giuro! (In senso buono, ovviamente: mi piacerebbe prendere un té insieme a lei, secondo me ha proprio lo spirito della buontempona! :D
In alcuni punti mi ha fatto ridere come una povera cretina indemoniata, in alri mi ha stupito per la sua sagacità! (Mmm.. Ma esiste questa parola?! Dubbi epocali :D)
Alcune trovate non sono originali al cento per cento, qualche volta ho avuto l'impressione di stare ancora leggendo Souless (e seguiti), da qui la mancanza della V stellina (oltre al fatto che pur essendo relativamente breve, ci ho messo parecchio a finirlo..)! Ma sono inezie, e promuovo pienamente questo delizioso romanzo.. Anzi, farò di più! Ve lo consiglio caldamente!!!


***Come un'allocca, non riuscivo a capire all'inizio perché si parlasse di "Finishing" school.. Non si parla di "finire" la scuola (Ehm ehm, coff coff), bensì delle buone maniere, "di perfezionamento" :DD


Her mother interrupted. “How it worked? What kind of question is that for a young lady to ask? How often have I warned you against fraternizing with technology?”

“Mummy and Daddy want him to be an evil genius, but he has his heart set on Latin verse. Don’t you, Pill?”

“Pillover is terribly bad at being bad, if you take my meaning. Our daddy is a founding member of the Death Weasel Confederacy, and Mummy is a kitchen chemist with questionable intent, but poor Pillover can’t even bring himself to murder ants with his Depraved Lens of Crispy Magnification. Can you, Pill?”

The interior decoration looked much as Sophronia imagined one of the great Atlantic steamers, except that the entire place seemed to have been attacked by a grandmother—the kind of grandmother who knitted horrible small booties for workhouse orphans and made jelly for the deserving poor.

“Wait for it, Professor. We are an institution of high learning and higher manners. We simply cannot shoot first; it isn’t done. Now, remember that, Miss Temminnick, do—a lady never shoots first. She asks questions, then she shoots.”



Trama Fourteen-year-old Sophronia is a great trial to her poor mother. Sophronia is more interested in dismantling clocks and climbing trees than proper manners—and the family can only hope that company never sees her atrocious curtsy. Mrs. Temminick is desperate for her daughter to become a proper lady. So she enrolls Sophronia in Mademoiselle Geraldine's Finishing Academy for Young Ladies of Quality. But Sophronia soon realizes the school is not quite what her mother might have hoped. At Mademoiselle Geraldine's, young ladies learn to finish...everything. Certainly, they learn the fine arts of dance, dress, and etiquette, but they also learn to deal out death, diversion, and espionage—in the politest possible ways, of course. Sophronia and her friends are in for a rousing first year's education.

11 commenti:

  1. Con la serie della Carriger sono indietrissimo ç_ç
    Avevo iniziato "Soulless" ma l'ho messo da parte dopo le prime pagine perchè sono stata presa da altre letture..eppure so che l'intera serie è bellissima, per cui prima o poi la riprenderò, senza ombra di dubbio!

    Serena, ti invito a partecipare al giveaway che sto organizzando sul mio blog per festeggiare i +50 followers: http://latanadiunabooklover.blogspot.it/2013/03/50-followers-festeggiamo-con-un-giveaway.html

    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace molto! Mi mancano ancora due volumi, la Alezia e compagnia mi hanno fatto passare ottimi momenti! :D
      Arrivooo! Grazie dell'invito! :))

      Elimina
  2. I libri di questa autrice mi incuriosiscono molto... credo che a breve inizierò a leggere "Soulless" :D Le cover dei suoi romanzi sono tutte fantastiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero?? Vai vai inizialo, secondo me merita!!!! :DD

      Elimina
  3. ha ha ha devo leggere anche questo..anch'io sono indietrissimo con il protettorato ma conto di mettermi subito in pari;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale ora che hai i libri non hai più scuse! =D

      Elimina
  4. ciao! ehm, a parte farti i complimenti per il blog e per la scelta di Etiquette espionage come libro da leggere e recensire...avrei una domanda un po' strana. Io amo la Carriger..e..Etiquette Espionage è scritto in inglese potabile? intendo dire è un inglese semplice, complicato...difficile? come lo definiresti? ti ringrazio fin da ora per la risposta...sai, prima di acquistarlo (in Italia chissà quando arriva) volevo sapere cosa ne pensasse qualcuno che lo ha già letto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!
      Grazie!!! ^^
      Guarda.. Non è difficile, però di sicuro ho trovato libri più facili! Ogni tanto soprattutto nelle parti "tecniche" perdevo leggermente il filo..
      Certo, visto il poco successo che "souless" ha avuto da noi (purtroppo), probabilmente non vedremo mai questa serie in Italia.. Ed è un gran peccato perché merita!!

      Elimina
    2. ciao! grazie a te per il commento sul mio blog :) se merita, devo leggerlo...

      Elimina
  5. Io Soulless l'ho letto e mi è piaciuto ma poteva essere un pochino meglio, il secondo (che non ricordo come si chiama) ce l'ho già e aspetto il momento giusto per leggerlo che sarà quando si avrà notizia dell'uscita del terzo!
    Spero non ci facciano aspettare troppo...
    Questo sembra simpatico, forse mi piacerebbe ancora di più per via dell'ambientazione scolastica.
    ciau

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non vorrei dirti cavolate, ma il terzo del Parasol protectorate dovrebbe uscire ad aprile/maggio! :))
      Ho letto da vari commenti che la traduzione italiana era davvero penosa.. Speriamo si riprenda! :)

      Elimina